News / Attività

13/04/2018

Nuovo percorso formativo sperimentale

Nuovo percorso organizzato da Friuli Innovazione per il MITS

Mettere gli Istituti Tecnico Superiori ITS al centro di una grande trasformazione che vede l’imprenditoria regionale proiettata verso l’orizzonte del digitale.  E’ questo l’obiettivo dell’azione pilota di EEsAA –  Entrepreneurial Ecosystem Alpe Adria, che in Friuli Venezia Giulia coinvolge Friuli Innovazione e MITS Malignani di Udine, impegnati in un percorso formativo innovativo basato sulla metodologia di approccio all’innovazione “design thinking”.

Gli studenti iscritti al biennio di meccatronica del MITS lavoreranno in gruppi per trovare la soluzione ad un reale problema tecnico nell’ambito del product design.Durante il percorso attraverseranno tutte le fasi di sviluppo del prodotto, fino ad ottenere una proposta fattibile e sostenibile economicamente: dall’analisi dei bisogni all’ideazione, dalla prototipazione fino al test finale di prodotto.  

Il ciclo formativo si concluderà con una study visit in Austria, dove gli studenti avranno la possibilità di conoscere le imprese più innovative nell’ambito della robotica e della meccatronica.

L’iniziativa è realizzata da Friuli Innovazione e finanziata dal progetto EEsAA Entrepreneurial Ecosystem Alpe Adria nell’ambito di Interreg V Italia-Austria2014-2020. L’ecosistema imprenditoriale EEsAA è finalizzato a collegare hub imprenditoriali e start-up locali in un Cluster transfrontaliero, dove parchi tecnologici, università, incubatori e co-working giochino un ruolo centrale nella promozione congiunta dell’ecosistema imprenditoriale Alpe Adria come destinazione per le migliori aziende innovative della regione a livello globale.

"Questa iniziativa è frutto della collaborazione tra Mits e Friuli Innovazione – ha dichiarato Ester Iannis, Dirigente scolastica del Mits - due istituzioni che condividono una missione comune, ovvero supportare processi innovativi che generano risultati d'impatto sul territorio. Il percorso formativo che abbiamo organizzato insieme – ha continuato Iannis - offre agli studenti del biennio di meccatronica la possibilità di sperimentare l’innovativa metodologia del design thinking, scommettendo sulla comprensione degli effettivi bisogni degli utenti della tecnologia, su strumenti di prototipazione efficace e low cost e su modelli pertinenti di valutazione economica".

“Ancora una volta, grazie ai fondi europei ed ai progetti che vinciamo, siamo in grado di mettere a disposizione del nostro territorio servizi innovativi senza alcun onere per il territorio che li riceve. E’ questo un aspetto ricorrente, ma poco conosciuto, del modo di operare di Friuli Innovazione. Questa volta il tema sono le competenze – dichiara Fabio Feruglio, direttore di Friuli Innovazione –  è fondamentale per la trasformazione digitale in atto costruire competenze di alto profilo tecnologico, anche trasversali, che sappiano interpretare il fabbisogno di innovazione delle imprese. L’obiettivo – conclude Feruglio - è quello di far evolvere tutti i livelli formativi tecnico-professionali in modo tale da farli diventare motore di sviluppo per le imprese e per i territori”.

Il progetto formativo rientra nel Programma Operativo Regionale cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo