News / Attività

16/11/2017

PRIMO PREMIO AL CONCORSO NAZIONALE DIDATTIVA

Il Concorso Didattiva, indetto da Confindustria in collaborazione con il MIUR, premia ogni anno i migliori progetti di collaborazione tra scuole ed imprese realizzati nell’ambito dell’innovazione scolastica. SMART GUIDES: evoluzione delle guide di laminazione di un impianto siderurgico in un tirocinio formativo Italia-Austria presentato dal MITS ha vinto il primo premio ex aequo con questa motivazione “Il progetto, nell’ambito della filiera meccatronica, sviluppa una forte integrazione e transnazionalità dell’esperienza formativa, permettendo la personalizzazione del percorso in ambienti lavorativi siti in Italia e in Austria. L’attività di ricerca e il prototipo realizzato nell’ambito del progetto hanno consentito allo studente di sviluppare i concetti dominanti l’industria moderna: miglioramento continuo, produzione snella e industria 4.0.” 

Leggi l’abstract del Progetto

Il progetto SMART GUIDES si è svolto nel periodo agosto 2016 - giugno 2017 e ha portato Riccardo Bortolussi, studente del primo anno del corso ITS Automazione e i Sistemi Meccatronici, a progettare un sistema che consente di monitorare in un laminatoio lo stato dei cuscinetti e/o rulli dei dispositivi che permettono di guidare il materiale di lavorazione tra i cilindri di laminazione, avvicinando sempre più le guide all'Industria 4.0. Tale sistema, validato e prototipato presso il Centro Studi e Ricerche Danieli, a breve sarà installato nel laminatoio di una azienda leader in Italia nella produzione di acciai. Ancor prima di aver conseguito il Diploma di Stato Riccardo Bortolussi ha ricevuto da Danieli la promessa di assunzione

Il problema dello studio del sistema delle guide di imbocco di un laminatoio in una visione SMART è stato individuato come tematica del Patto Formativo dello STAGE ESTIVO ALL’ESTERO organizzato in modo collaborativo tra MITS, Danieli & C. Officine Meccaniche di Buttrio (Udine -Italia) e Danieli Engineering Austria (DEA) a Völkermarkt in Carinzia. Questo più ampio e generale progetto era stato ideato con la finalità di sperimentare e definire un modello e le procedure di uno stage all'estero che realizzasse la piena integrazione tra alternanza in azienda e curricolo: questo grazie all’inserimento del corsista MITS nel periodo estivo in una azienda estera che era a conoscenza dei contenuti e finalità del percorso ITS. Per realizzare questo obiettivo è stato proposto alle aziende socie della Fondazione di individuare un partner estero da coinvolgere in un progetto condiviso dalle aziende con sede in Italia e all'estero, oltre che dalla Fondazione: elementi forti di tale sperimentazione sono risultati l’individuazione di un tutor da parte di ciascuno dei tre soggetti coinvolti e la definizione da parte di tutti e tre i soggetti del Patto Formativo. Ciò ha assicurato la piena continuità tra contenuti tecnici professionalizzanti del corso e dell'esperienza di stage all’estero. Questo modello di positiva integrazione, nell'estate 2017 è stato applicato coinvolgendo un numero maggiore di aziende e offrendo a 6 studenti ITS la possibilità' di vivere fino a due mesi in una azienda all'estero con il supporto finanziario della Fondazione stessa.

Il progetto formativo rientra nel Programma Operativo Regionale cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo